Stipsi, cause e rimedi naturali.

aprile 25, 2018 Rimedi Naturali 2
stipsi

La Stipsi, dal greco “stupso”, restringere, indica un disturbo molto diffuso che colpisce soprattutto le donne. Può dipendere da uno stile di vita sbagliato. Sedentarietà, cattive abitudini alimentari e disidratazione, giocano un ruolo importante.

La componente psicosomatica è sicuramente un elemento rilevante ed è connessa con il concetto di “trattenere” o tenere un bisogno oppure un’emozione, sia se la consideriamo dolorosa sia estremamente piacevole. Tutto ciò che sentiamo sul piano emozionale e non viviamo o non lasciamo andare  provoca a livello fisico un blocco. Spesso questo blocco ha un origine mentale, ci si aggrappa tenacemente a convinzioni o principi che non ci appartengono. Alla base può esserci la paura di entrare in conflitto con gli altri o il timore di non essere accettati.

E’ quindi importante provare a cambiare “lo sguardo” verso il modo di vedere noi stessi e il mondo che ci circonda. E’ importante adottare uno stile di vita più sano e praticare attività fisica quotidiana. Camminare ad esempio, oltre a diminuire lo stress, stimola la peristalsi intestinale.

Importante intervenire attraverso l’alimentazione, aumentando la quantità di fibre, quindi cereali integrali, verdure e frutta. Quest’ultima sarebbe bene consumarla lontano dai pasti principali. Ottime le arance, le pere e le prugne. Consumare cibi contenenti Omega 3 e Omega 6, a questo proposito segnalo l’olio di semi di lino da mescolare all’olio per condire. In alternativa lo si può consumare nella quantità di un cucchiaino da caffè la sera o assumerli utilizzando un buon integratore alimentare. Interessanti sono i risultati ottenuti con le mucillagini degli stessi, messi a bagno.

Rimedi naturali per la Stipsi

Per quanto riguarda i fitoterapici sono ottimi:

Ricordiamoci di integrare con Vitamina C per il buon funzionamento dei capillari. Altrettanto importante è correggere la direzione di Simbiosi attraverso un uso intelligente e mirato di Probiotici.

Video sulla Vitamina C dal nostro Canale YouTube:

Personalmente reputo molto utile, per il corretto ripristino della funzionalità intestinale la tecnica della Riflessologia Plantare da praticare almeno una volta a settimana.

Studio di naturopatia gaia bassi vissita il sito

Sono una Naturopata. Da sempre fin da bambina ho mostrato  interesse per erbe e piante medicamentose. I miei nonni abitavano in campagna e andavo a cercarle con loro. Ricordo la camomilla messa ad essiccare e poi gustata in infuso. Ho approfondito frequentando diversi seminari. Posso dire di essere riuscita a debellare l’emicrania dalla mia vita attraverso le tecniche che ho appreso. Il modo di approcciare alla vita è sempre stato importante per me. Ho conseguito il primo e secondo livello Reiki e mi sono iscritta alla scuola di naturopatia di Genova, sono affiliata all’Universite Europeenne Jean Monnet di Bruxelles. Il mio percorso è stato gratificante ma l’ho affrontato con sacrificio e grande tenacia, lavorando e studiando.

 

2 risposte

  1. Leonardo Arenare ha detto:

    Credo che un ruolo fondamentale lo giochi proprio l’approccio mentale. Certo gli aspetti nutrizionali contano senza dubbio… Grazie Gaia, come sempre vai dritta al punto senza tanti giri di parole… ottimo!

  2. Anonimo ha detto:

    Si siamo quello che pensiamo , la mente condiziona tanto il corpo nel bene e nel male. La sfida è capire il limite è lavorare per superarlo , da quel momento tutto può succedere! Grazie Leonardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *