Perché leggere “Numero di matricola 361114”

Perché leggere “Numero di matricola 361114”

settembre 19, 2018 Libri Consigliati 0
Numero di matricola 361114 - cosetta movilli - esistere bene

Con i miei romanzi cerco di sondare l’animo umano e in questo romanzo parlo del ricordo di un reduce della guerra d’Africa che, dopo molti anni, riesce a liberare la propria mente dalle emozioni e dalle paure provate, durante il conflitto in quella terra lontana, sia nella prigionia sia al suo ritorno in Patria anch’essa stremata dalla guerra civile.

Non è un libro storico, non sono una storica e non volevo evocare battaglie, date e complotti politici, volevo mettere in evidenza le angosce che una persona, un giovane uomo, può provare durante un conflitto. Le stesse angosce che provano anche adesso i giovani soldati in missione di pace, perché la paura è senza tempo e senza età, il dolore è senza tempo e senza età.”

Booktrailer Numero di Matricola 361114 di Cosetta Movilli

Video

Una recensione apparsa su free-news.it scritta da  Marco Piervenanzi.

Ci sono cose che non troviamo sui libri di storia, solitamente costruiti per illustrarci paci, trattati e battaglie, raccontandoci le cause e gli effetti delle volontà politiche degli uomini e degli Stati, senza uno sguardo di profondità sulla dimensione emotiva di chi la la storia la subisce. Ci sono drammi individuali e collettivi che non vengono raccontati evitando così di scavare nella dimensione psicologica delle persone che, sul campo, le guerre le hanno combattute. Il sentire degli uomini che vedono morire i propri compagni o i nemici sul campo non interessano mai a chi è chiamato a raccogliere dati e fatti con freddezza.

Cosetta Movilli, è invece una scrittrice che ha trovato  il coraggio di accendere i riflettori sulla Guerra d’Africa, facendo parlare un reduce che ripercorre i momenti drammatici di quella esperienza vissuta dal vivo, la paura, la prigionia e il ritorno in Italia. L’atto spavaldo in questione è un libro dal titolo “Numero di Matricola 361114”. E’ una nota fuori dal coro, forse, Cosetta Movilli: il suo libro può sembrare addirittura ingombrante tenendo conto del suo impiego presso il 186esimo Reggimento Paracatudisti “Folgore”a Siena, all’ufficio del personale.

Un libro sulla guerra “sperando la pace”allora, scritto da una un’emergente che si definisce “preoccupata per le sorti dei militari coinvolti nelle missioni internazionali di pace che poi di pace hanno solo il nome”ma anche e soprattutto un’opera scritta col cuore, col sentimento e con la voglia di dire al lettore che la guerra resta un brutto affare fatto di umana sofferenza.

Numero di Matricola 361114. Cosetta Movilli. You Can Print. 2012

Marco Piervenanzi

⇓ Vedi su Amazon.it 

La copertina è tratta da un quadro di Manola Restivo “L’Attesa”

Laurea Magistrale in filosofia indirizzo psicologico;
Mediatore civile e Commerciale; Autrice di diversi romanzi e testi teatrali. Nei suoi post tratta tematiche legate ai rapporti interpersonali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *