L’ allenamento deve essere piacevole e non un sacrificio…

Promuoviamo la qualità di vita in tutti i suoi aspetti.

L’ allenamento deve essere piacevole e non un sacrificio…

ottobre 21, 2017 Fitness e Sport 0

Gli atleti spesso notano dei segnali che il fisico trasmette durante l’ allenamento. Capita però che spesso trascurino alcuni sintomi che invece dovrebbero essere valutati con attenzione.

Nell’allenamento, per le varie discipline sportive, l’atleta acquista con il passare del tempo una sensibilità nuova e una consapevolezza approfondita del proprio stato fisico. Gli atleti rivolgono un attenzione particolare ai segnali che il corpo invia. Solitamente una persona più sedentaria è meno in grado di valutare il proprio grado di concentrazione intellettuale, lo stato di stanchezza fisica e una serie di altri particolari più o meno importanti.

Capita spesso di sentire alla fine di un allenamento o una gara considerazioni come “oggi le gambe erano troppo stanche/molto fresche” oppure “non riuscivo a respirare bene”, o ancora “mi sentivo legato, anche le spalle erano rigide…”. Spesso questi sintomi particolari sembrano non essere legati strettamente al gesto atletico o all’ allenamento, o comunque vengono male interpretati. Ecco allora un elenco di sintomi che non vanno assolutamente trascurati e che, in alcuni casi, motivano l’interruzione dell’attività sportiva. A volte addirittura è consigliato interrompere gli allenamenti fino a che un’indagine medica approfondita non riveli le cause dei fastidi.

Non è detto che questi sintomi siano legati necessariamente a patologie pericolose, ma proprio perché potrebbero esserlo, occorre valutarne le cause per escludere malattie pericolose per la salute dell’ atleta. A volte infatti si è tentati di credere che la l’attività sportiva ci metta al riparo da malattie importanti. In realtà, pur svolgendo un’efficace opera di prevenzione, non ci rende immuni da malattie anche gravi. L’atteggiamento giusto è quello di non sottovalutare questi sintomi particolari se si verificassero e consultare un medico specialista in caso siano troppo frequenti.

Ecco dunque quali sintomi devono accendere un campanello d’allarme:

Seguendo i seguenti link potrai leggere come poter combattere o ridurre alcuni sintomi molto comuni durante l’ allenamento.

Se durante l’allenamento abbiamo qualcuno di questi sintomi probabilmente potrebbe essere opportuno correggere e impegnarsi di più nel seguire una corretta alimentazione. Talvolta potrebbe essere necessario modificare qualche abitudine durante l’allenamento.

Capita spesso di allenarsi dopo una lunga giornata di lavoro. Come già evidenziato in questo articolo, potrebbe essere opportuno usare degli integratori. Per fortuna esistono degli integratori sicuri e affidabili che ci permettono di rendere il nostro allenamento meno faticoso e piacevole.

via Sintomi da non sottovalutare – Albanesi.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *