Ipotensione, cause e rimedi Naturali

luglio 26, 2018 Rimedi Naturali 0
ipotensione - esistere bene

Con ipotensione si indica una diminuzione della pressione arteriosa. E’ l’esatto opposto dell’ipertensionepressione alta. I valori ideali della pressione dovrebbero oscillare tra i 120 -130 (di massima) e gli 80 di minima. I valori della pressione arteriosa sono comunque soggetti anormali oscillazioni durante l’arco della giornata (per questo motivo sarebbe opportuno, se necessario misurarla alla stessa ora, variando anche da individuo a individuo. Può essere una patologia asintomatica e quindi si presenta senza provocare particolari disturbi. 

Quando i valori si attestano sistematicamente sui 90 di massima e 60 di minima si può parlare di ipotensione.
Sintomi 
Alcuni dei sintomi possono essere difficilmente riconducibili all’ipotensione, perchè riscontrabili in patologie più importanti, può provocare:
  • Capogiri
  • Svenimenti
  • Tachicardia 
  • Difficoltà di concentrazione 
  • Stanchezza cronica
  • Eccessiva sudorazione.
La pressione arteriosa bassa talvolta provoca difficoltà respiratorie o dolore toracico dovuto a un’insufficiente afflusso sanguigno al muscolo cardiaco condizione nota come angina.

In Naturopatia

Dal punto di vista simbolico l’ipotensione può rappresentare una depressione in campo affettivo, una difficoltà a mettersi in gioco. L’ipoteso può avere poca forza nel vivere la vita appieno in tutte le  sue sfaccettature. Spesso chi soffre di ipotensione ha paura delle passioni forti o di affrontare situazioni che richiedono grandi energie.

Rimedi Naturali

  • L’orzo il grano intero il riso integrale e la crusca d’avena aiutano a equilibrare i livelli di vitamine e sali minerali che regolano la pressione.
  • Importantissimo bere almeno 5-6 bicchieri di acqua al giorno a temperatura ambiente (ricordo che l’acqua troppo fredda è nemica dei reni).
  • Prediligere una dieta abbondante di verdura cruda ricca di sali minerali e vitamine.
  • Integrare se necessario con potassio e magnesio (magnesium phosphoricum), Kalium phosphoricum due dei Sali di Shussler.

Fitoterapici

  • Tisana o infuso di Karkadè, in questo periodo anche molto dissetante,
  • Liquirizia T.M. o in bastoncini da masticare nell’arco della giornata
  • Cardo mariano, ottimo anche in caso di detossinazione.
  • Urtica dioica T.M.

Studio di naturopatia gaia bassi vissita il sito

Sono una Naturopata. Da sempre fin da bambina ho mostrato  interesse per erbe e piante medicamentose. I miei nonni abitavano in campagna e andavo a cercarle con loro. Ricordo la camomilla messa ad essiccare e poi gustata in infuso. Ho approfondito frequentando diversi seminari. Posso dire di essere riuscita a debellare l’emicrania dalla mia vita attraverso le tecniche che ho appreso. Il modo di approcciare alla vita è sempre stato importante per me. Ho conseguito il primo e secondo livello Reiki e mi sono iscritta alla scuola di naturopatia di Genova, sono affiliata all’Universite Europeenne Jean Monnet di Bruxelles. Il mio percorso è stato gratificante ma l’ho affrontato con sacrificio e grande tenacia, lavorando e studiando.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *