Herpes sinplex, cause e rimedi naturali

0
12
herpes simplex - esistere bene
L’herpes simplex è una malattia virale causata dall’omonimo virus. Si presenta con eruzioni di vescicole dolorose e pruriginose su pelle e mucose.
Il virus herpes simplex è molto contagioso e una volta infettato l’organismo non si riuscirà a debellare del tutto il virus che rimarrà sotto forma latente per poi riacutizzarsi nei momenti in cui l’organismo è più debole. Il contagio avviene da contatto per mezzo dei liquidi biologi.
Come noto lo stress psico-fisico può essere una delle cause di un abbassamento delle difese immunitarie dell’organismo, in questi frangenti viene attaccato più facilmente dal virus. Un altra causa dell’insorgere del virus, da non sottovalutare (specialmente in questo periodo) potrebbe essere da un’eccessiva esposizione ai raggi solari.
Da un punto di vista psicosomatico il sintomo dell’herpes simplex rappresenta qualcosa di inespresso, qualcosa che è stato taciuto, che viene somatizzato attraverso le vescicole. Spesso chi ha questo problema è una persona che da tutto (forse troppo) nel lavoro o nella relazione con gli altri.

Rimedio naturale per ‘herpes simplex

Il lavoro del naturopata volge a riportare un equilibrio nel rapporto con gli altri e con la propria aggressività.

Risultano molto utili i fiori di Bach:
  • Holly per la rabbia repressa;
  • Crab Apple per la purificazione;
  • Vine (per il contenuto liquido delle vescicole).
Consiglio un buon lavoro sulla salute dell’intestino, come in tantissimi altri casi aiuta tantissimo correggere la direzione di simbiosi (un intestino sano aumenta le nostre difese immunitarie).
Molto consigliato un ciclo di integrazione delle Vitamine A, C ed E per stimolare il sistema immunitario, da affiancare ad Echinacea.
Video sull’Echinacea forte
[embedyt] https://www.youtube.com/watch?v=GyylsIngJnk[/embedyt]

Oligoelementi consigliati

Caldamente consigliato un ciclo di oligoelementi:

  • Rame,
  • In fase acuta Ferrum Phosphoricum dei sali di Shusslher (riduce l’infiammazione).
Nel periodo in cui si manifesta l’infezione è vivamente sconsigliato mangiare crostacei e frutta secca in quanto contengono grandi quantità di lisina che aumenterebbe la capacità di replicazione del virus. Risulta molto appropriato aumentare invece il consumo di alimenti ricchi di arginina, sostanza facilmente reperibile ad esempio nei legumi.
La liquirizia aiuta nell’ostacolare il proliferarsi del virus. Nei soggetti predisposti all’ipertensione meglio utilizzare la liquirizia deglicirrizinata.
Come sempre invito a chiedermi ulteriori informazioni nel caso di bisogno, per farlo puoi utilizzare la Community di Esistere Bene, o tramite i miei contatti!
Studio di naturopatia gaia bassi vissita il sito

Rispondi