Bla bla car, sharing economy alla portata di tutti, ecco i vantaggi

Bla bla car, sharing economy alla portata di tutti, ecco i vantaggi

ottobre 10, 2018 Qualità di Vita 0
Bla bla car

La crisi degli ultimi anni ha creato nuovi modelli economici, la sharing economy è una di queste. Se si dovessero usare delle parole chiavi per descriverla sarebbero: riuso, risparmio, condivisione. Tra queste nuove opportunità per gli utenti c’è il Car-pooling. La piattaforma più diffusa è sicuramente Bla Bla Car.

Bla bla car si ispira a questi principi, la loro piattaforma mette in contatto persone che devono fare un determinato tragitto in auto con altre persone, per condividere il viaggio farsi compagnia, e nello stesso tempo risparmiare, se hai più passeggeri puoi coprire le spese e viaggiare a costo zero.

Bla bla car come si utilizza?

Per prima cosa bisogna registrarsi sul sito o scaricare l’App dal Play Store in caso si ha un Android o dall’App Store se si ha un iPhone. A questo punto, potete offrire o cercare passaggi. La piattaforma ti permette di scegliere con chi viaggiare, controllare i loro profili linkedin o facebook, per farsi un’idea del “compagno di viaggio”, puoi leggere i commenti degli altri utenti.

I profili vengono verificati al fine di evitare spiacevoli intrusione.

Bla bla car collabora con una assicurazione per garantire maggiormente i viaggiatori da ogni evenienza.

Esiste una sezione dedicata per i viaggi in rosa, dedicato a quelle donne che preferiscono viaggiare con altre donne.

Il mondo che cambia

BlaBlaCar è il simbolo del mondo che cambia, siamo sempre più sensibili ai temi che riguardano il risparmio e l’ecologia, abbiamo attraversato una grave crisi economica che ha aperto la strada a nuovi business, la corsa al consumismo ha creato dei danni sociali ed ecologici, adesso si sta cercando di porvi rimedio.

Successo indiscusso di Bla bla car

Il loro è un successo sempre crescente, sono leader del settore in europa, la loro piattaforma web è molto curata, grazie ai riscontri positivi degli utilizzatori è cresciuta in modo esponenziale. C’è stata una pubblicità massiccia, ma anche il passaparola ha fatto la sua parte.

Alla fine diventa un modo piacevole di viaggiare, siamo sempre più social ma nello stesso tempo sempre più isolati, grazie questo strumento possiamo conoscere gente, rimediare passaggi all’ultimo minuto, e risparmiare.

All’inizio i passaggi venivano scelti senza la possibilità di conoscere anticipatamente il conducente o il passeggero, la nuova politica ha fatto crescere la fiducia in questo tipo di strumento.

Come si paga con BlaBlaCar

Per chi usufruisce del passaggio l’addebito avverrà una volta confermata la prenotazione.

I conducenti possono impostare la prenotazione con accettazione immediata oppure con accettazione dopo la valutazione del passeggero.

Se offri il passaggio puoi decidere se farti pagare direttamente dai tuoi passeggeri in contanti oppure on line tramite BlaBlaCar, sarai tu a scegliere al momento della pubblicazione dell’annuncio.

Se il viaggio è stato portato a conclusione e non c’è stato nessun problema, l’importo sarà disponibile 24 ore dopo la partenza a questo punto potrai prelevarlo, tramite accredito nel conto corrente, o paypal, o in una carta prepagata.

Il conducente alla fine del viaggio invierà al passeggero un codice per dimostrare che il passaggio è stato effettuato con il codice sarà possibile fare il pagamento e scrivere recensioni.

E’ la piattaforma a suggerire il prezzo, in base al tragitto calcola il costo del carburante, i pedaggi, ogni conducente sceglie il prezzo, la stessa cosa viene fatta dal passeggero che sceglierà sulla base della convenienza, ma di sicuro dovrà dare un’occhiata ai feedback, per vedere cosa dicono quelli che hanno viaggiato con lui.

Per tutti

Chi lo utilizza lo fa per i motivi più disparati, la maggior parte sono dei pendolari, c’è chi non vuole affrontare un lungo viaggio tutto da solo, chi lo fa per risparmiare, alle volte ci sono luoghi che non sono forniti di collegamenti adeguati, in questo modo si può risolvere il problema.

Siciliana, blogger affermata, passione per la scrittura e tecnologia, in poche parole il suo pane quotidiano. Non teme il giudizio degli altri, comprovata esperienza nel portare a termine affari molto importanti. Ottime capacità intuitive.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *