Azienda di robot cerca un volto… ricompensa 115mila euro

0
18

È di pochi giorni fa la notizia che si sta diffondendo sul web, che riguarda un’azienda di robot che cerca un volto da dare ai propri modelli. L’azienda, che preferisce rimanere anonima per il momento, è alla ricerca di un volto che sia “gentile e amichevole”. Ha affidato il compito di recruitment all’agenzia Geomiq e la ricompensa per il/la prescelto/a sarà di ben 110mila sterline, che equivalgono alla modica cifra di 115mila euro. Saresti disposto/a a “vendere” le tue sembianze?

Cosa sappiamo su quest’azienda di robot?

Per il momento le notizie relative all’azienda si contano davvero sulle dita di una mano, in quanto, come già accennato, ha deciso di rimanere anonima. Questa scelta di riservatezza è probabilmente dettata dal fatto che un’esposizione al pubblico potrebbe essere, in questa fase decisionale, un po’ compromettente.

Quello che sappiamo, però, è che la startup sta progettando un androide di ultima generazione da circa cinque anni, che sarà terminato entro l’anno prossimo. Questo robot sarà in grado di assistere e accompagnare gli anziani nelle faccende quotidiane, per questo la necessità di un volto gentile ed amichevole.

In che modo si è finanziata l’azienda di robot?

Un’altra notizia che è trapelata sull’azienda di robot che cerca un volto adatto ai suoi modelli, riguarda l’ambito finanziario. La startup in questione è privata ed è riuscita nel suo intento ricevendo fondi da svariati finaziatori e fondi di investimento.

Che volto cerca l’azienda di robot?

Prima di tutto dobbiamo precisare che, visto l’ammontare della ricompensa, i candidati saranno parecchi. Questo implica che la selezione, da parte dell’agenzia incaricata, sarà lunga e implicherà un certo grado di competizione. Coloro che supereranno la prima selezione, saranno contattati dall’azienda, la quale richiederà ulteriore materiale fotografico, che servirà per la seconda fase di selezione. Una volta scelta la persona adatta, questa dovrà accettare due condizioni fondamentali:

  • sottoporsi a sessioni di scansione facciale più approfondite e precise;
  • cedere il diritto di utilizzare le proprie sembianze facciali ad un numero di robot non ancora precisato.

Ovviamente tutto questo avrà una cospicua riccompensa di 115mila euro, come già accennato.

Come candidarsi per diventare il volto del robot?

Adesso che sai tutto quello che c’è da sapere su questa azienda alla ricerca di un volto per i propri robot, e magari sei anche interessato, ti spiego come puoi fare per candidarti. È molto semplice… basta mandare una mail all’indirizzo di posta elettronica dell’agenzia Geomiq, che è: [email protected]. Se l’azienda sarà interessata al tuo volto, sarai ricontattato con maggiori dettagli; se invece l’azienda non è interessata, non sarai ricontattato.

Mi chiamo Teresa, ho 25 anni e vivo a Milano. Mi hanno sempre affascinato le lingue e le culture diverse dalla mia, fin da quando ero piccola.Sono riuscita a dare un senso alle mie passioni dopo la maturità: ho iniziato a viaggiare e vivere all’estero per periodi più o meno lunghi di tempo.Al momento studio mediazione linguistica e culturale e la traduzione è ciò in cui mi piace dilettarmi di più perché la vedo non solo come uno scambio di strutture linguistiche, ma anche come uno scambio più profondo, culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui