Acufene, possibili cause e rimedi naturali

Acufene, possibili cause e rimedi naturali

giugno 21, 2018 Rimedi Naturali 0
acufene - esistere bene

L’acufene è un disturbo caratterizzato dal manifestarsi di ronzi, fischi, o fruscii nelle orecchie che non provengono dall’ambiente. Si stima che possa interessare l’11% della popolazione e che la percentuale sia in crescita, in alcuni casi il disturbo pio’ impattare significativamente sulla vita di tutti i giorni.

E’ importante premettere che una visita specialistica è necessaria per assicurarsi che non ci siano patologie nell’apparato in questione.

Le cause non sono del tutto note, spesso si tratta di una multifattorialità:

  • possono esserci problemi legati ad accumulo di cerume,
  • infiammazioni dell’orecchio, puo’ essere collegato a patologie vascolari,
  • problemi del tratto cervicale,
  • una esposizione continua ed eccessiva a fonti di inquinamento acustico.

La Naturopatia ci viene incontro considerando l’acufene non solo come un disturbo riguardante orecchio e l’udito, ma l’intero sistema uomo.

Dal punto di vista psicosomatico la valutazione ha a che fare con il silenzio interiore, con la capacità e la volontà di ascoltarci, il ronzio continuo non ci permettono di stare con noi stessi e soprattutto con quello che è il nostro disagio.

Inoltre c’è probabilmente a livello psichico una forte pressione e compressione dei nostri spazi, percepiamo l’invasione del mondo esterno come qualcosa di insopportabile.

Spesso chi soffre di acufeni è coraggioso e sfidante si pone obiettivi alti, forse troppo. Molto utile, in questi casi, la floriterapia di Bach che andrà ad armonizzare questi aspetti.

Secondo la medicina tradizionale cinese “i reni si aprono nelle orecchie”. L’acufene potrebbe essere manifestazione di una labilità in questa zona, attraverso l’analisi iridologica potremmo averne conferma (lacune, o pigmenti nella zona riflessa).

Ritengo utile una decina di sedute di riflessologia plantare o agopuntura per tonificare reni e riequilibrare le logge polmone e intestino. L’alimentazione consigliata dovrà essere ipoproteica, ponendo attenzione a eliminare eccesso di zuccheri raffinati e bevande e cibi troppo freddi. Per altre informazioni in merito sapete ecco dove trovarmi!

Studio di naturopatia gaia bassi vissita il sito

Sono una Naturopata. Da sempre fin da bambina ho mostrato  interesse per erbe e piante medicamentose. I miei nonni abitavano in campagna e andavo a cercarle con loro. Ricordo la camomilla messa ad essiccare e poi gustata in infuso. Ho approfondito frequentando diversi seminari. Posso dire di essere riuscita a debellare l’emicrania dalla mia vita attraverso le tecniche che ho appreso. Il modo di approcciare alla vita è sempre stato importante per me. Ho conseguito il primo e secondo livello Reiki e mi sono iscritta alla scuola di naturopatia di Genova, sono affiliata all’Universite Europeenne Jean Monnet di Bruxelles. Il mio percorso è stato gratificante ma l’ho affrontato con sacrificio e grande tenacia, lavorando e studiando.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *